Valentine Michaud

«Vorrei avvicinare il sassofono a un vasto pubblico; mi piacerebbe inoltre estendere il repertorio del mio strumento collaborando con i componisti.»

Biografia

I miei obiettivi

«Vorrei avvicinare il sassofono a un vasto pubblico; mi piacerebbe inoltre estendere il repertorio del mio strumento collaborando con i componisti. Oltre ad ambire a una carriera di stampo classico come solista o musicista da camera (duo con pianoforte, quartetto di sassofoni...), vorrei andare oltre la forma concertistica classica. Sono molto interessata ad altre forme d’arte, tra le altre cose sto lavorando a «Glitch», una pièce per il palcoscenico per due sassofoni, due ballerini e un pittore, in cui si mescolano improvvisazione e pezzi di repertorio e che mi offre una diversa modalità di approccio al palcoscenico e al pubblico».

Biografia

Valentine Michaud è nata il 22 novembre 1993 e inizia a suonare il sassofono all’età di 8 anni, due anni più si avvicina al pianoforte. A 16 anni viene ammessa alla Scuola universitaria professionale di Losanna nella classe di Pierre-Stéphane Meugé, inoltre inizia a studiare scienze musicali alla Sorbona (Parigi IV). Nel 2013 termina entrambe le formazioni conseguendo il bachelor. Nel 2015 ottiene un master in pedagogia musicale al termine del quale studia alla Hochschule der Künste di Zurigo nella classe di Lars Mlekusch (Master in Specialized Music Performance).

Michaud ha vinto numerosi concorsi internazionali e dà regolarmente concerti sia in veste di solista sia in formazione di duo con pianoforte (Duo Akmi), ma anche all’interno delle orchestre e nei quartetti di sassofono. Si impegna per ampliare il repertorio del proprio strumento e nel 2016, fra le altre cose, porta in scena a Zurigo la pièce multidisciplinare «Glitch», scritta per due ballerini, due sassofoni e un pittore.

Repertorio

Mi impegno per mettere in risalto la ricchezza e le sfaccettature del repertorio per sassofono, dalle trascrizioni alle opere moderne, passando anche dalla creazione di un nuovo repertorio grazie alla collaborazione con componisti contemporanei. Fra le mie opere preferite per sassofono e pianoforte vi sono le Sonate di Denisov e quelle di Albright. Come solista apprezzo molto l’opera «In Freundschaft» di Stockhausen con il suo approccio quasi teatrale.

Riconoscimenti

  • 2016: Premio di studio e premio d’incoraggiamento del Percento culturale Migros
  • 2016: Prix Crédit Suisse Jeunes Solistes
  • 2016: 1. Premio e Premio Selmer Paris, IV Jurjans Andrejs International Woodwind Competition, Riga
  • 2016: 1. Premio Orpheus Swiss Chamber Music Competition, duo AKMI
  • 2016: 3. Premio Rising Stars Grand Prix Competition, Berlino, duo AKMI
  • 2016: 2. Premio ZHdK Competition for Contemporary chamber music, Zurigo, con Markus Hallikainen (violoncello)
  • 2015: Premio di studio del Percento culturale Migros
  • 2015: Finalista della Moscow International Saxophone Competition
  • 2015: Finalista della Odessa 2nd International Saxophone Competition
  • 2015: Prix Paleo-Hes-so
  • 2015: Borsa di studio della Fondazione Leenaards

Recensioni

2016: Zett Portrait, Zürcher Hochschule der Künste
2016: Elle remporte un concourse international de musique, Ouest-France
2016: Valentine Michaud, saxophoniste globe-trotteuse, Le Courrier du pays de Retz

Contatto

AKMI duo (Duo Saxofon-Klavier)
Paradieshofstrasse 168
CH–4054 Basel

akmiduo@gmail.com
+41 78 803 80 68
www.facebook.com/akmiduo

Esibizioni

  • 2016: Serata concertistica con Akvilé Sileikaité, Marianischer Saal Lucerna
  • 2016: Quadri di un’esposizione, Musorgskij, con l’Orchestra Mariinsky sotto la direzione di Valerij Gergiev, Tonhalle Zurigo, KulturKasino Berna (CH)
  • 2016: Long Night of Contemporary Music, Toni-Areal Zurigo (CH)
  • 2016: Concerto per sassofono di Alexandre Glazunov, con l’Orchestra sinfonica nazionale della Lettonia, Riga Great Guild Hall, live su Radio Lettone (Channel 3) (LTU)
  • 2016: Prix Walo, concerto con Amit Dubester, Schwyz (CH)
  • 2016: Festival «Autour d'un Piano», concerto con il duo AKMI, Bernerie-en-Retz (FR)
  • 2016: Lavaux Classics Festival, concerto in duo con Alexis Rebeté, Cully (CH)
  • 2016: Festival de la Cité, concerto dei Quatuor Parallèle, Losanna (CH)
  • 2016: «Glitch», performance per 2 sassofonisti, 2 ballerini e un pittore, creazione del Theater der Künste Zurigo (CH)
  • 2016: Vienna Int. Sax Fest, concerto da solista, ensemble e quartetto, Vienna (AUT)
  • 2015: Odessa Philarmonic Hall, concerto da solista, Odessa (UKR)
  • 2015: Gnessin Academy Hall, concerto per sassofono e orchestra di Youri Sterling con l’Orchestra Gnessin Academy, Mosca (RUS)
  • 2015: Long Night of Contemporary Music, concerto da solista, Duo e ensemble di sassofoni, Zürcher Hochschule der Künste (CH)
  • 2015: 1er «Sax Up!», workshop, organizzazione per la realizzazione di concerti dei Quatuor Parallèle, Renens (CH)
  • 2015: KALIMA Festival, duo con Ramon Lormans (Marimba), Losanna (CH)
  • 2015: RTS, trasmissione «Magma», duo con Aurélie Jarjaye (soprano)
  • 2015: concerto al Festival Paléo e all’Esplanade Singapore con l’Orchestre des Continents, «Roméo e Giulietta», sotto la direzione di Thierry Fischer, Nyon (CH)
  • 2015: Saxopen, World Saxophone Congress, Concerto con ensemble di sassofoni, Strasburgo (FR)
  • 2015: Cully Classique, duo con Juliette Rangheard (pianoforte), Cully (CH)
  • 2014: Tournée con l’Orchestra dell’Opera di Losanna sotto la direzione di Jacques Blanc, Phi-Phi, La Route Lyrique (CH)

«Concerto in e-flat» per sassofono e orchestra d’archi di Alexander Glazunov con l’Orchestra sinfonica nazionale lettone, Great Guild Hall Riga


«Fantaisie Brillante» su melodie dalla «Carmen», François Borne, duo AKMI, finale Prix Crédit Suisse Jeunes Solistes, Lucerna


«Glitch» (Trailer), pezzo per 2 sassofonisti, 2 ballerini e un pittore, creazione del Theater der Künste Zurigo


«Rasch» di Georges Aperghis, con Lukas Züblin (Alto), Berio Saal Wien, Austria


«In Freundschaft» di Karlheinz Stockhausen, assolo sassofono soprano


«Magma», tournée delle Scuole universitarie professionali, RTS Espace 2, duo sassofono-canto con Aurélie Jarjaye

Intervista: www.rts.ch


Il materiale messo a disposizione può essere utilizzato dagli addetti alla stampa, in modo integrale o parziale, previa indicazione della fonte.