Nuovi media

Computer, Internet e media digitali influenzano la nostra esistenza. Con le forme elettroniche di comunicazione e d’interazione, le esigenze artistiche e sociali tendono a fondersi sempre più, dischiudendo un ampio spettro di nuove forme espressive.

Cultura digitale: promozione della diffusione

Il Percento culturale Migros tiene conto di questa realtà, spostando l’asse delle proprie attività di sostegno, accordando contributi per manifestazioni e pubblicazioni che toccano in senso lato i nuovi media e le nuove tecnologie. È necessario che queste manifestazioni e pubblicazioni si distinguano per il loro carattere innovativo e che possano essere capite da un vasto pubblico. Inoltre devono essere caratterizzate da uno stretto legame con la Svizzera.

La promozione della diffusione si riferisce a mostre, eventi, presentazioni ed eventualmente pubblicazioni che rispecchiano l’importanza dei media digitali per la società o che si servono dei media digitali in modo innovativo e sperimentale.

La contribuzione di promozione 2019 è assegnata una volta quest' anno. Le richieste devono essere inoltrate il 30 aprile.

Il Percento culturale Migros distingue tra Cultura digitale: contributi per le opere e Cultura digitale: promozione della diffusione (manifestazioni e pubblicazioni).

Per più ampi ragguagli vi rimandiamo alle direttive qui a fianco.

Il Percento culturale non accorda contributi per:

  • progetti realizzati a puro scopo commerciale, quali fiere o progetti volti primariamente alla commercializzazione dei prodotti o alla presentazione di un’istituzione o una ditta
  • riviste online, blog, piattaforme di comunicazione, ecc.
  • progetti scolastici e progetti per la promozione delle competenze nel settore dei media
  • lavori di diploma, di maturità o altri lavori di fine studi
  • progetti di ricerca e pubblicazioni di carattere scientifico
  • manifestazioni di importanza regionale; queste rientrano nelle competenze della cooperativa locale.

Computer, Internet e media digitali influenzano la nostra esistenza. Con le forme elettroniche di comunicazione e d’interazione, le esigenze artistiche e sociali tendono a fondersi sempre più, dischiudendo un ampio spettro di nuove forme espressive.

Cultura digitale: contributi per le opere

Il Percento culturale Migros tiene conto di questa realtà, spostando l’asse delle proprie attività di sostegno, accordando contributi per opere che toccano in senso lato i nuovi media e le nuove tecnologie. È necessario che le opere si distinguano per il loro carattere innovativo e che possano essere capite da un vasto pubblico. Inoltre devono essere caratterizzate da uno stretto legame con la Svizzera.

Sotto il titolo di «Cultura digitale: contributi per le opere» vengono concessi contributi di promozione per le produzioni, cioè sostenuti progetti e opere che utilizzano ed elaborano la tecnologia e i nuovi media in modo interessante, nonché diffondono i cambiamenti sociali da essi determinati.

Nel 2019 il Percento culturale Migros collabora con la biennale di land art ART SAFIENTAL. Siamo alla ricerca di progetti per l’edizione 2020, che sarà dedicata al tema dell’opposizione «Analogico – Digitale».

I progetti premiati potranno essere esposti nel corso della mostra all’aperto che durerà circa tre mesi e mezzo. La maggior parte delle opere verrà esibita in spazi esterni, in un contesto alpino non istituzionale, ma sono previsti anche luoghi di presentazione semipubblici, occasionalmente in spazi interni. Ulteriori informazioni su Art Safiental e sul concetto di land art sono disponibili all’indirizzo: www.artsafiental.ch.

I contributi per le opere vengono assegnati una volta all’anno. Termine d’invio: 30 aprile 2019. I progetti promossi verranno resi noti a giugno 2019. Complessivamente verranno assegnati circa CHF 50 000.

Il Percento culturale Migros distingue tra Cultura digitale: contributi per le opere e Cultura digitale: promozione della diffusione (manifestazioni e pubblicazioni).

Per più ampi ragguagli vi rimandiamo alle direttive qui a fianco.

Il Percento culturale non accorda contributi per:

  • progetti realizzati a puro scopo commerciale, quali fiere o progetti volti primariamente alla commercializzazione dei prodotti o alla presentazione di un’istituzione o una ditta
  • riviste online, blog, piattaforme di comunicazione ecc.
  • progetti scolastici e progetti per la promozione delle competenze nel settore dei media
  • lavori di diploma, di maturità o altri lavori di fine studi
  • progetti di ricerca e pubblicazioni di carattere scientifico
  • manifestazioni di importanza regionale; queste rientrano nelle competenze della  cooperativa locale.